Per chi possiede un’automobile è molto importante curarla al meglio. Solo così possiamo far durare nel tempo il nostro mezzo di trasporto.

Per farlo dobbiamo acquisire delle buone abitudini. La manutenzione periodica auto non va sottovalutata, e va effettuata con scadenze ben precise. Lo stesso vale per alcuni controlli da fare in maniera ciclica, come ad esempio analizzare lo stato delle gomme.

Vediamo insieme alcuni utili consigli per la cura della propria vettura.

La manutenzione periodica

Ogni auto, sia a combustibile che elettrica, ha bisogno di interventi di manutenzione. Gli intervalli di tempo o di chilometri sono indicati sul manuale di istruzioni del veicolo. Vi consigliamo di tenere il manuale a portata, così da poterlo consultare in ogni evenienza.

Sul manuale sono indicate tutte le procedure da effettuare per la manutenzione, in maniera tale da permetterci di farle anche in totale autonomia. Sono molti gli automobilisti appassionati del fai-da-te, per i quali la cura dell’auto è un vero e proprio hobby.

Nonostante ciò non dimenticate che affidare il proprio mezzo a officine ufficiali è la scelta migliore. Questo perché a occuparsi della nostra auto saranno tecnici di professione, esperti e competenti.

L’obiettivo della manutenzione è quello di sostituire parti che vanno incontro a usura, come il filtro dell’olio, e di notare se sono presenti guasti o danni. Per questo è importante affidare la manutenzione a dei veri professionisti, che possono notare dettagli pronti a sfuggire a un occhio meno attento.

I ricambi originali

Per conservare la propria vettura al meglio consigliamo l’utilizzo di ricambi originali. Questi pezzi sono garantiti dalle case automobilistiche, e sono identici alle parti che stiamo andando a sostituire. Forniscono piena compatibilità e una grande resistenza.

Fate attenzione quando affidate lavori di riparazione a terzi: chiedete espressamente che vengano usati ricambi ufficiali. In questo modo anche il valore della vostra auto si manterrà più alto nel corso degli anni.

Il controllo degli pneumatici

Gli pneumatici devono essere in buono stato, poiché da loro dipende buona parte della nostra sicurezza in strada. Una gomma troppo consumata perde presa sull’asfalto e può generare l’effetto aquaplaning. Anche una pressione troppo bassa danneggia la tenuta del mezzo.

Vi consigliamo di controllare in maniera periodica la pressione all’interno delle gomme, almeno un paio di volte al mese. In questo modo in caso di fori o rotture potrete intervenire il prima possibile.

Per controllare l’usura della gomma basta un semplice righello, da inserire all’interno delle scanalature. Man mano che lo pneumatico si consuma la profondità delle scanalature diminuisce.

Non dimenticate di utilizzare gomme adatte alla stagione. Ne esistono di tre tipi: estive, invernali e all seasons. Per chi non vuole cambiare gli pneumatici consigliamo l’utilizzo di queste ultime, poiché le norme stradali ne permettono l’uso tutto l’anno.

Al contrario le gomme stagionali vanno cambiate in determinati periodi.

La pulizia dell’auto

Per mantenere alto il valore della propria auto è importante evitare che gli agenti esterni la rovinino. Fate quindi attenzione alla carrozzeria, cercando di tenere l’auto ben pulita, evitando che lo sporco si incrosti.

Normalmente non è necessario lavare l’auto nella parte sotto il pianale, ma se abitate in zone dove viene sparso il sale vi consigliamo di farlo. A lungo andare il sale può attaccare i componenti del nostro mezzo.

Lo stesso vale per la sabbia nelle zone del litorale, dove anche la salsedine può essere un problema.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *